IL SINDACO DE REBOTTI DA AMPIE RASSICURAZIONI AI TIFOSI SUL SAN GIROLAMO

Cari tifosi rossoblu’ della Vecchia Fossa, come anticipato e spiegato personalmente ad alcuni di voi quest’anno sperimentiamo un intervento diverso al San Girolamo dalla risemina che ogni anno è stata effettuata, quello della rizollatura ex novo del tracciato della corsa.
Scusate ma non avevo letto l’articolo in cui mi si chiedeva di capire come si stava andando avanti.
Come anticipato la rizollatura partirà appena finita la seconda edizione della Corsa all’Anello e la ditta incaricata ci ha dato garanzie sui tempi e sulla riuscita dell’intervento che spero, come credo, sia migliore dell’intervento di risemina che negli anni non si è dimostrato sempre così efficace.
L’equilibrio pluridecennale della convivenza delle due attività è stato sempre un problema difficile da gestire, quest’anno (anche per sperimentare un modello adottabile per il cinquantennale della Corsa) abbiamo deciso per un intervento che credo sia comunque migliore.
Ciò ha causato lo spostamento dell’ultima gara di campionato contro il Villabiagio per avere il tempo necessario alla preparazione del campo in sicurezza, grazie anche all’aiuto della Narnese.
Chiaro è che diventa ormai improrogabile decidere e investire sulla caratterizzazione dell’antistadio come sede per la corsa, situazione prevista per il 2019 e che risponde alle esigenze di tutti in primis della Narnese e della Corsa all’Anello che hanno bisogno di spazi autonomi.
Chiaro è che ciò deve passare attraverso la valorizzazione di altri impianti sportivi a partire da quello del S. Alfio, molto utili per gli allenamenti della prima squadra e non solo.
Per quello che mi riguarda quindi spero di aver adottato per quest’anno e quello prossimo un metodo che garantisce una convivenza tra le due realtà (con l’accortezza di chiedere di giocare l’ultima partita del prossimo campionato in trasferta) ed un metodo migliore per avere il campo nella migliore condizione possibile, con una prospettiva che impegna però tutti ad investire sull’autonomia degli spazi come premesso.
Nessun’altra soluzione è da prendere a mio avviso in considerazione perché il San Girolamo è e rimarrà la casa della Narnese, in coabitazione per la situazione attuale e l’immediato futuro, in esclusiva con l’intervento di riqualificazione dell’antistadio.
Questo il mio pensiero e la mia volontà, tralasciando gli aspetti sentimentali che come sapete mi legano ai colori rossoblù (avendo avuto l’onore di calcare il terreno del san Girolamo in particolare in una splendida finale di campionato Under 18 guidati da Mister Baiocco contro l’Ellera vinta per uno a zero e con un gol di destro del sottoscritto) ed alla Corsa all’Anello, perché in fondo siamo tutti tifosi e contradaioli:
In bocca al lupo a noi per i play off