A NARNI PER LAVORO, MA CHE BEL CLIMA!!
Pelusi ha il cuore rossoverde ma,ora,anche rossoblu'

*di Luca Pelusi
un piacere scrivere della mia esperienza in tribuna stampa al "Moreno Gubbiotti " di Narni , in occasione delle gare interne della Narnese. Sono ormai dal lontano 1993 che sono iscritto all albo dei giornalisti e francamente non mi sono mai divertito tanto. Andiamo per ordine ,premesso che sono d accordo per come si svolgono le cose in tribuna con colleghi cameraman ed addetti . E' proprio cosi' che si deve interpretare il calcio in allegria tra uno scherzo ed un altro, con sfotto , risate, poi certo ce' anche il tifo per la propria squadra per quanto riguarda gli addetti alla fonica e lo speaker. Ve li presento " Polenta ", no, non m i chiedete il suo vero nome ,lui è Polenta e basta, il " Fonico " addetto anche al caffè. Guai a contraddirlo, guai a toccare la sua attrezzatura, simpaticamente il dialetto narnese ha la sua battuta pronta e ti rimprovera anche a "male" parole se serve. E' il terrore degli arbitri , si fa per dire , invettive simpatiche dalla tribuna sulle quali ci ridiamo tutti, la sua dentiera è famosa .......... Poi invece cè il severo e austero Sergio Pei lo speaker ufficiale della Narnese, alla apparenza serio, poi invece durante la gara è un continuo di battute e litigate con Polenta sul momento di mandare la musica o no sul microfono rotto o meno. In tribuna si ride a crepapelle il cameraman Lo Moro non sta nella pelle l altro piu' anziano ride sommessamente. I colleghi di radio e tivù vogliono sempre ritornare perché al di la' della partita si passano due ore in allegria sport e amicizia , grazie ragazzi alla prossima gara.


*giornalista La Nazione