LASCIA GUIDO BUSSETTI
Con le lacrime agli occhi ”...l’ultimo un periodo duro, meglio una pausa”

Anche lo storico team manager ha deciso di lasciare, Guido Bussetti ci ha inviato una commovente lettera:
“Dopo 11 anni e arrivato anche il momento di staccare un po',e non è stato facile decidere,e ancora non “realizzo” bene. Però è giusto così; non è stato facile decidere di staccarsi da questa società perché è una famiglia, e la famiglia non si dimentica mai: tanti momenti belli e anche meno. Questo ultimo anno e’ stato pesante veramente pesante per tutto quello che è successo,mi dispiace lasciare la squadra perché è fatta di ragazzi eccezionali e tiferò ogni domenica per loro: verrò spesso a vedere le partite sia in casa che fuori perché la Narnese è la squadra della mia città e da piccolo già tifavo per i rossoblù. Ripeto, non e stato facile, ho trovato un ostacolo con mio figlio Mattia: ci tiene a stare con i giocatori che considera i suoi eroi, e,quando entriamo nel discorso,si mette a piangere,questo mi fa male! Però so che così come sto adesso non potrei dare il massimo . Passo ai saluti, che è meglio……(la voce è tremolante n.d.r) voglio ringraziare tutti coloro che in questi anni e mi hanno sopportato: Orfeo. Elvio,Mauro.Naida; poi un saluto particolare a tutta la dirigenza e al mio presidente che è una persona veramente eccezionale come uomo e come presidente, persona di sani principi e umani :grazie Paolo di avermi fatto far parte di questa società, te ne sarò sempre riconoscente! Grazie a Gianluca Gambini che è riuscito a sopportarmi in questi anni, grazie Gianluca: sei un grande uomo e un grande Ds. Poi voglio salutare i miei amici Gianluca Ciotti e Andrea Modesti per tutti questi anni:abbiamo passato dei momenti bellissimi insieme. Un grosso grazie anche al nostro Capo ufficio stampa Fabrizio Chiani, una persona speciale e non solo come giornalista…. ora basta, che mi sta uscendo una lacrima
Faccio un grosso in bocca al lupo al nuovo mister,che sicuramente farà bene: io c'ero tra gli ultras quando giocava! Basta davvero: forza Narnese fino alla fine!”
Chapeau!